fbpx

Corpo grottesco

copertina_corpo_grottesco_400




Anno: 2016 Isbn: 978-88-6396-834-7 Pagine: 192

Non c’è niente di normale. Soprattutto quando l’apparenza deforma la quotidianità. La silloge di racconti Corpo grottesco, opera prima del giovane scrittore Edoardo Balacchi, è una celebrazione dell’assurdo, un’esaltazione della vita in ogni suo aspetto, anche grazie alla morte, una presa di coscienza ironica dell’irrazionalità del reale.
Tra metamorfosi canine, amori adolescenziali proibiti dalla società benpensante, assassini senza scrupoli e fuori di testa, droghe allucinogene, cannibali da salotto televisivo, amanti di plastica, le vicende di tutti i giorni si spalancano su uno spettacolo delirante e contraddittorio, in cui anche i dettagli più inspiegabili sembrano intersecarsi perfettamente con ciò che viene abitualmente etichettato come normale.
Cadono le barriere, il grottesco si mischia all’ordinario, i personaggi si muovono in un territorio che tende a esaltare le loro debolezze.
Con uno stile che rievoca i maestri della letteratura contemporanea, Balacchi spalanca il sipario sul teatro dell’insensato che è la nostra esistenza e offre un affresco tragicomico della realtà. Affresco dalle tinte ora sfumate ora brillanti, tessuto con l’abilità di un consumato affabulatore che nella filigrana delle parole mai scelte a caso avviluppa intricati e intriganti piani di lettura.



PRESENTAZIONI DEL LIBRO

  • 21 luglio 2016 - La Memoria del Mondo Libreria Editrice - Magenta (Mi)

Questo sito utilizza i cookies. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookies sul tuo dispositivo. Consulta la privacy policy.

  Accetto i cookies da questo sito.
EU Cookie Directive Module Information