Giovane Holden Edizioni su Facebook Giovane Holden Edizioni su Instagram Giovane Holden Edizioni su Spotify Giovane Holden Edizioni su TikTok Giovane Holden Edizioni su Twitter Giovane Holden Edizioni su YouTube







 
Prezzo: 13,00 €

Autore: Michele Visconti
Collana: Camelot






Acquista in:  
Disponibile anche in versione  


Anno: 2024  Isbn: 9791254573433  Pagine: 176

Anno 2423. Il mondo come lo conosciamo non esiste più. Per porre fine alla devastazione innescata da guerre fratricide, il pianeta Terra è stato riunito sotto un unico governo mentre l’amministrazione nei vari territori, nominati distretti, è affidata a governatori. Alle più alte autorità politiche è riservato l’uso della tecnologia e l’accesso alle scienze; monitorate e limitate la diffusione della cultura e delle attività sportive a livello agonistico. I governanti assicurano il ricambio generazionale delle classi al potere selezionando le menti più brillanti, attraverso spietati giochi in cui i concorrenti si sfidano, senza esclusione di colpi, sia sul piano fisico sia su quello intellettuale. Avocando a sé l’uso della tecnologia più avanzata e l’accesso alle scienze e alla cultura, il governo centralizzato ha sì posto fine alle guerre ma ha anche privato la popolazione comune dei più elementari diritti sociali. Se per molti, la perdita della libertà, è un prezzo equo pur di vivere in pace, per altri è venuto il momento di ribellarsi. Tra questi ultimi si annoverano alcuni Moderati, che mettono in discussione l’operato del governo all’interno delle stesse istituzioni. Uno dei Moderati più in vista è Cornelio Savarese, politico e scienziato, padre della giovane Claudia. Mentre la ragazza si prepara a partecipare con l’amico Michele, figlio del Moderato Giovanni Falcone, ai giochi del loro distretto, i due scienziati scompaiono e strani incidenti sconvolgono la penisola Italica. Tra intrighi, complotti e azioni estreme, i due giovani protagonisti dovranno confrontarsi con i propri valori e decidere quale strada seguire per sopravvivere in un mondo spietato in cui tutto pare essere già stato deciso.